Sai cos’è una Buyer Persona?

Nel progettare soluzioni web, un passo decisivo è individuare e descrivere profili di utenti a cui dare non solo delle coordinate sociodemografiche, ma a cui attribuire un carattere, un nome, una attività. Un identikit del cliente reale o solo potenziale che aiuta a progettare contenuti ed aree del sito in maniera coerente e soprattutto centrata sulle persone che entreranno in contatto con noi sul web. Questi avatar di riferimento sono comunemente chiamati Buyer Persona, progettare partendo da loro aiuta ad identificare il fabbisogno informativo dell’opera, oltre ad allocare variabili quali link e pubblicità mirata in funzione di cosa la buyer persona di riferimento di quella pagina si aspetterebbe di trovare in quell’area del sito.

Ci sono molti esempi di aziende che hanno riprogettato con successo la loro presenza in rete partendo da questo concetto, di cui una descrizione dettagliata è consultabile in questo post di David Meerman Smith…oops Scott. Inoltre segnalo un blog dal titolo inequivocabile incentrato sulle buyer personas e su come identificarle.

Sapere quanto si conoscono le proprie buyer persona aiuta ad evitare che il sito sia autoreferenziale, un “peccato originale” tanto ricorrente quanto nefasto per molte iniziative web. Infine, ovviamente il web è un pretesto, questa tecnica è validissima tutto il marketing di qualsiasi azienda.

Postato 9 febbraio, 2010 in Progettare.
Condividi su FriendFeed

2 commenti

  1. David Meerman Scott, not Smith:)

  2. Antonio scrive:

    oops, hai ragione Scott :)

    grazie

    antonio

Vuoi dire la tua?