I casi Boeing e Fluevog

Ecco altri due esempi di progetti realizzati con l’attiva collaborazione di clienti o potenziali utilizzatori. In due parole: Customer Made.

Il caso Boeing: co-creare un prodotto

Boeing, il colosso americano dell’ingegneria aeronautica ha pubblicato lo scorso anno un sito che incoraggia commenti ed opinioni durante la realizzazione del progetto del loro nuovo aeroplano. Iscrivendosi, gli appassionati di tutto il mondo possono partecipare al Boeing’s World Design Team, il forum che contiene discussioni approfondite su cosa piace e cosa no a proposito del viaggiare in aereo, oltre che su cosa vorrebbero trovare a bordo dell’aereo dei loro sogni.
Inoltre ci sono chat rooms in cui è possibile entrare in contatto con gli ingegneri che dirigono il progetto. Il lancio pubblicitario è eloquente: “Viaggiatori ed appassionati da tutto il mondo dividono l’esperienza di contribuire alla creazione dell’aereo del futuro”. La partecipazione è gratuita e ad oggi l’azienda dichiara che oltre 120.000 persone si sono iscritte al forum.

Il Caso Fluevog: co creare un prodotto moda

Questo esempio riguarda il mondo delle calzature. Il designer John Fluevog ha inserito nel proprio sito una sezione dal titolo: Open Source Footwear, in cui i possessori di scarpe griffate Fluevog possono inviare modelli di loro creazione per suggerire le scarpe del futuro. Fluevog cita ampiamente la produzione del software open source, dove il codice sorgente del programma è accessibile a tutti e chiunque voglia apportare modifiche può farlo liberamente. Il funzionamento è semplice: chiunque può inviare un idea, un disegno, un modello, che verrà pubblicato sul sito e votato dagli altri navigatori. Il modello più votato, compreso il voto favorevole dell’azienda, viene messo in produzione. Ovviamente l’azienda valuta il costo della produzione di quel modello. una volta approvato il modello porta il nome dell’ideatore, che viene ricamato sulla tomaia, stampato sula suola o inserito nella confezione. I vincitori sono veramente globali, ci sono disegni inviati dal Canada, da Hong Kong e da Mosca, oltre che naturalmente dagli USA.
Fluevog fa esplicito riferimento anche ai concorrenti che potrebbero copiare le idee, infatti dichiara che il segreto di questo progetto è che, dovendo occuparsi solo della produzione, riesce a risparmiare tantissimo tempo e quindi a lanciare nuovi prodotti ad un ritmo difficilmente sostenibile dalla concorrenza. Inoltre poichè è possibile inviare i modelli anche via fax, posta o e-mail, non tutto ciò che si vede su internet è veramente tutto. I vincitori vengono inoltre pubblicati solo contestualmente al lancio del prodotto, così da avere sempre un vantaggio in termini di tempo sulla concorrenza: mentre loro si organizzano per copiare, Fluevog ha già pronto il prossimo modello!
Per finire la partecipazione al programma da diritto ai vincitori di godere di una serie di facilitazioni nei negozi monomarca Fluevog. In altre parole è come un vero e proprio programma fedeltà che accompagna il cliente dalla progettazione all’acquisto del prodotto.

Postato 10 agosto, 2005 in Customer Made, Innovare, Progettare, Social Business.

Tags:

Condividi su FriendFeed

2 commenti

Vuoi dire la tua?