La catena del valore

Ogni azienda deve il suo successo ad un vantaggio, un qualcosa in più rispetto alla concorrenza. Gli addetti ai lavori chiamano tale vantaggio “vantaggio competitivo”. Per comprendere a fondo la natura del vantaggio competitivo e capire quindi dove agire per crearlo e mantenerlo lo strumento base è la Catena del valore di Michael Porter. Introdotta dal celebre omonimo libro edito nel 1985, questo strumento è divenuto una base pratica di notevole importanza nell’analisi e nel ridisegno dei processi aziendali. Inoltre lo schema concettuale della catena del valore può riferirsi non solo alla singola azienda, ma essere utile a definire lo sviluppo di intere filiere produttive. Oggi si dice sia superata, ed in effetti gli esperti di strategie aziendali hanno via via introdotto sempre nuovi metodi, ma credo che una riflessione con questo strumento sia una buona base di partenza per costruire o rivedere il proprio “modello di business” . Il report scaricabile qui in pdf contiene un’analisi del contenuto ed un caso pratico pensato per una media azienda del settore moda in Italia.

scarica il caso completo qui

Postato 3 luglio, 2005 in Strategie.
Condividi su FriendFeed

2 commenti

Vuoi dire la tua?